Dieta a Zona

Dieta a Zona

informazioni e consigli


(PubliWeb) La dieta a zona è uno schema dietetico messo a punto nel 1995 dal fisiologo americano Barry Sears. Essa si basa su un forte apporto di carne, pesce e formaggi e scarso di pasta, riso e pane. Per "zona" si intende il picco di massima efficienza fisica e mentale che questa dieta dovrebbe aiutarci a raggiungere e soprattutto a mantenere. Tale dieta è basata sulla necessità di mantenere bassa la produzione d'insulina, responsabile di trasformare i carboidrati in eccesso in adipe.




La Zona è basata sul fatto che il funzionamento adeguato dei maggiori sistemi fisiologici dipende dal corretto bilanciamento dei nostri ormoni, il che è influenzato dalla dieta. Mantenere il bilanciamento ormonale è lo scopo della dieta a zona. Su queste affermazioni, Sears ha calcolato l'apporto calorico totale giornaliero che deve essere raggiunto, con la seguente ripartizione percentuale tra i nutrienti:

Carboidrati 40% delle calorie totali.
Proteine 30% delle calorie totali.
Grassi 30% delle calorie totali.
Come per ogni dieta così specifica e dettagliata ci si trova di fronte a due "scuole di pensiero": c'è chi ha fatto della dieta a zona il proprio "credo" e c'è chi, invece, ha dei seri dubbi sulla sue efficacia. In Rete molte interessanti pagine ricche di utili informazioni sulla dieta a zona.



I Link :
Dieta a zona: pro e contro
Alimentazione e zona
PRO: 1 | 2
CONTRO: 1 | 2

Benessere

Life Style







Segui Publiweb su Facebook